Dishonored

Action/adventure in prima persona con approccio stealth da Arkane Studios.
Dishonored
PC, PlayStation 3, XBox 360 Sito ufficiale »

Valutazione

VOTO DEGLI UTENTI

Pro & Contro

  • Una storia di intrighi e di vendetta non banale
  • Artisticamente è un gioiello
  • Il Chaos System indirizza l’evolversi della storia. Alle proprie azioni corrispondono conseguenze finali
  • Rigiocabilità favorita dai diversi approcci che si possono adottare
  • Molti percorsi per raggiungere il medesimo obiettivo
  • Missioni secondarie integrate nella trama principale
  • Ottimo bilanciamento nell’uso delle armi e nell’utilizzo dei poteri oscuri
  • Comparto tecnico altalenante (specie su console)
  • Richiede qualche missione prima di acquisire la giusta familiarità con il sistema di controllo

Caratteristiche

Dishonored
  • Creato sotto la supervisione dei direttori creativi Raphael Colantonio, capo progettista di Arx Fatalis, e Harvey Smith, capo progettista di Deus Ex
  • Assassinii, infiltramenti, brutale violenza, moralità e scelte del giocatore
  • I giocatori assumono il ruolo di Corvo, leggendaria guardia del corpo dell'Imperatrice. All'inizio del gioco, Corvo si trova ingiustamente in carcere per l'omicidio della stessa Imperatrice. Chi lo accusa è il corrotto Lord Regent che, però, non ha realizzato il motivo per cui Corvo è leggendario. Non solo è un abile combattente specializzato nell'arte di non essere visto, ma è anche in grado di usare dei poteri soprannaturali che si combinano con il suo talento e con i suoi gadget, facendo di lui uno degli uomini più letali
  • Dishonored spinge il giocatore ad essere creativo nell'uso delle proprie abilità e lo invita a pensare delle soluzioni per aggirare ostacoli
  • Gli elementi su cui si basa la struttura di gioco di Dishonored sono mobilità, poteri e gadget, ambienti e intelligenza artificiale
  • Il punto è che un singolo potere non porta a risultati evidenti, come fare danni o curare il personaggio interpretato dal giocatore; serve, infatti, una combinazione di poteri per generare effetti rilevanti
  • Il sistema rileva quanti danni connaterali il giocatore provoca, e il mondo di gioco cambia a seconda delle azioni di quest'ultimo. Non è un semplice sistema che determina se il giocatore è buono o cattivo, ma si tratta di elementi meno evidenti che influenzano le decisioni del giocatore sulla storia senza per forza punirlo o spingerlo verso una determinata direzione