PlayStation Network continua ad essere offline: rubate informazioni personali

PlayStation Network continua ad essere offline: rubate informazioni personali (PS3)

di Davide Spotti, pubblicata il

“Sony assicura che fornirà nuove informazioni all'utenza non appena possibile, ma per il momento il servizio rimane inattivo.”

È stata Sony stessa a sospendere i servizi PlayStation Network e Qriocity. I due servizi infatti sono diventati non sicuri dopo che un pirata informatico, definito dall'azienda giapponese come "persona non autorizzata", è riuscito a impossessarsi dei dati personali, nomi, indirizzi, codici di avviamento postale, password, e-mail, storia dei pagamenti delle bollette, e perfino delle date di nascita di una percentuale non specificata di persone registrate alla piattaforma

"Mentre indaghiamo sui dettagli di questo incidente, riteniamo che un soggetto non autorizzato abbia ottenuto le seguenti informazioni da voi fornite in precedenza: nome, indirizzo (città, stato/provincia, codice postale), nazione, indirizzo email, data di nascita, password, login e online ID di PSN/portatile", si legge in un comunicato ufficiale sul blog PlayStation, che invitiamo a leggere nel caso si sia utenti PlayStation Network.

"Se avete fornito i dati della vostra carta di credito tramite PlayStation Network o Qriocity, per sicurezza vi informiamo che il numero della vostra carta di credito (escluso il codice di sicurezza) e la data di scadenza possono essere stati rilevati", si legge ancora sul blog.

Gli utenti europei non hanno la possibilità di accedere alla piattaforma dallo scorso giovedì. La casa giapponese ha già incaricato una grande azienda che si occupa di sicurezza informatica di mettersi al lavoro per avviare le indagini su quanto è accaduto. Sostiene, inoltre, di aver preso misure per migliorare la sicurezza e rafforzare l’infrastruttura del network, ricostruendo l’intero sistema per fornire una maggiore protezione dei dati personali.

Sony ritiene che si possa riprendere il servizio entro la settimana. Psn è un network che connette 77 milioni di utenti, i quali grazie a internet possono giocare assieme, ma anche affittare film in tv o 'chattare' tra di loro. Qriocity, invece, è un servizio per la diffusione di contenuti on demand in streaming come musica, giochi, e-books e video, per il momento attivo solamente negli Stati Uniti.

Proprio a causa dei recenti disguidi tecnici che hanno colpito la piattaforma gli sviluppatori di Sucker Punch hanno deciso di prolungare la durata della closed beta di inFamous 2, nella quale è possibile testare il nuovo editor per le missioni personalizzate create dagli utenti.


Commenti (200)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: totalitarianmight pubblicato il 27 Aprile 2011, 08:49
Il minimo che ci si dovrebbe aspettare da una multinazionale del calibro della Sony è quello di avere un team di persone addette alla sicurezza degne di questo nome. Troppo difficile eh?
Commento # 2 di: Murakami pubblicato il 27 Aprile 2011, 08:53
Domanda imbecille: mi conviene revocare la carta di credito e farmene emettere un'altra? Senza codice di sicurezza che uso ne possono fare?
Commento # 3 di: miriddin pubblicato il 27 Aprile 2011, 08:59
Piuttosto sarebbe da chiedersi come Sony intenda risarcire tutti coloro danneggiati da una politica di trattamento dei dati sensibili che definire superficiale è decisamente riduttivo, se è vero che i dati delle carte di credito sono stati violati...
Commento # 4 di: totalitarianmight pubblicato il 27 Aprile 2011, 09:01
Originariamente inviato da: Murakami
Domanda imbecille: mi conviene revocare la carta di credito e farmene emettere un'altra? Senza codice di sicurezza che uso ne possono fare?


Solitamente lo chiedono sempre per gli acquisti online quindi non dovresti rischiare.
Comunque conviene sempre usare la postepay online.
Commento # 5 di: Acid Queen pubblicato il 27 Aprile 2011, 09:03
Il codice di sicurezza ha solo 3 cifre, sicuro sarebbe l'ultimo dei problemi per usare la carta di qualcun altro..forse sarebbe un eccesso, ma io bloccherei la carta e passerei a postepay per acquisti online
Commento # 6 di: piererentolo pubblicato il 27 Aprile 2011, 09:04
Originariamente inviato da: Murakami
Domanda imbecille: mi conviene revocare la carta di credito e farmene emettere un'altra? Senza codice di sicurezza che uso ne possono fare?


Il codice di sicurezza sono 3 cifre.... 1000 tentativi al massimo!
Io non dormirei sonni tranquilli!
Commento # 7 di: PhoEniX-VooDoo pubblicato il 27 Aprile 2011, 09:09
Originariamente inviato da: Murakami
Domanda imbecille: mi conviene revocare la carta di credito e farmene emettere un'altra? Senza codice di sicurezza che uso ne possono fare?


il codice di sicurezza è composto da 3 cifre; ora, io non l'ho mai sbagliato e non so se esiste presso VISA/MC/ecc un sistema di conteggio tentativi e relativo auto-blocco, ma se non esiste, la possibilità che provando un po si identifichi il codice non è per nulla remota..

Ma Sony non è almeno in grado di avvisare i diretti interessati, cosi che si eviti a mezzo mondo di cambiare carta di credito inutilmente? ..
Commento # 8 di: Steve Grow pubblicato il 27 Aprile 2011, 09:13
Con la mia vecchia CartaSI(Visa) il blocco avveniva al primo sbaglio del codice a 3 cifre.
Commento # 9 di: Ventresca pubblicato il 27 Aprile 2011, 09:18
in teoria sul ps blog hanno scritto che sony manderà una mail agli utenti direttamente interessati nella vicenda
Commento # 10 di: BugoA7X pubblicato il 27 Aprile 2011, 09:19
Originariamente inviato da: piererentolo
Il codice di sicurezza sono 3 cifre.... 1000 tentativi al massimo!
Io non dormirei sonni tranquilli!


1000 tentativi?? ma se è composto da numeri e lettere.. rifatti bene i conti va..
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »