Nintendo 3DS: dettagli costi singoli componenti

Nintendo 3DS: dettagli costi singoli componenti (DS)

di Rosario Grasso, pubblicata il 30 Marzo 2011, alle 10:06

“Secondo un'indagine preliminare di iSuppli il costo dei materiali di Nintendo 3DS è di circa 100 dollari, ovvero 70 euro. Vediamo nel dettaglio il costo di ogni componente.”

Stando a un'analisi realizzata da iSuppli il costo dei materiali di Nintendo 3DS è di $ 100.71, pari a € 71,18, confermando la proiezione dell'analista di mercato di UBM TechInsights David Carey, che abbiamo riportato nei giorni scorsi.

Secondo iSuppli il costo di assemblaggio di ciascuna unità di Nintendo 3DS è di $ 2.54, il che porta il totale dei costi per unità a $ 103.25. Negli Stati Uniti un esemplare di Nintendo 3DS viene venduto al pubblico a $ 249.99. A questi costi bisogna, comunque, aggiungere i costi dovuti al confezionamento, alla consegna e alla promozione.

Il costo dei materiali di Nintendo 3DS rappresenta un incremento del 33% rispetto al costo dei materiali della console portatile di precedente generazione di Nintendo, ovvero DSi. Produrre un esemplare di quest'ultimo, infatti, costa $ 75.58 solamente per i materiali.

iSuppli non è in grado di quantificare eventuali problemi di fabbricazione e di soddisfacimento della domanda legati alle difficoltà nella produzione che si stanno verificando in Giappone in seguito al recente terremoto e conseguente tsunami. La maggior parte dei componenti della nuova console portatile di Nintendo viene fabbricata proprio in Giappone.

Uno degli elementi più sofisticati del 3DS è ovviamente il display che consente di avere la visione stereoscopica 3D senza occhialini. La piastra di vetro, secondo iSuppli, si compone di due pellicole, una prodotta con tecnologia Thin Film Transistor (TFT), mentre l'altra contiene un tradizionale elemento monocromatico LCD. Quest'ultimo è dotato di tecnologia di barriera di parallasse che funziona come un cancello che permette alla luce di passare attraverso certe aree o meno. Aprire e chiudere il cancello ad alta frequenza e secondo un determinato pattern consente di avere l'illusione del 3D stereoscopico.

I giochi per 3DS girano alla risoluzione 800x240 suddivisi in set da 400x240 pixel per ciascun occhio. Lo schermo inferiore con touch screen ha risoluzione di 320x240. Entrambi i display sono prodotti da Sharp e hanno un costo di $ 33.80, superiore di $ 11.85 rispetto al costo di produzione dei display di Nintendo DSi.

Il processore di Nintendo 3DS, invece, ha un costo di $ 10 circa, superiore del 15% rispetto al costo dello stesso componente della precedente console di Nintendo. Secondo iSuppli, come nel caso del DSi, il processore della nuova console portatile viene prodotto da Sharp: lo deduce da alcune diciture sul die in silicio presente all'interno del chip.

Il costo delle memorie del 3DS costituisce circa l'8,3% del costo di tutti i componenti della console portatile. Si tratta di un costo raddoppiato rispetto allo stesso componente del DSi. La principale ragione che ha portato all'incremento dei costi delle memorie è il fatto che in DSi c'è un chip di memoria NAND flash di 2 GB, mentre nel 3DS è di 16 GB. La memoria è prodotta da Samsung e si avvale della tecnologia e-MMC, per la semplificazione della gestione e l’integrazione dei supporti di memoria flash nei vari dispositivi che ne fanno uso.

Secondo iSuppli è molto interessante l'utilizzo di un chip di memoria di 512Mbits del tipo FCRAM, ovvero fast cycle random access memory. È una tecnologia di memoria sviluppata di recente da Toshiba e Fujitsu. FCRAM non è adatta alle memorie principali dei PC ma viene utilizzata in applicazioni speciali, quali server ad alte prestazioni, stampanti e sistemi di switching per le telecomunicazioni.

I costi aumentano in maniera sensibile rispetto alla precedente generazione se si parla di interfaccia utente. Il giroscopio interno a Nitnendo 3DS comporta un costo di produzione di $ 6.81, del 71,1 % più alto rispetto ai costi per l'interfaccia utente del DSi. Il giroscopio è fornito da InvenSense ed è del tipo Micro Electro-Mechanical Systems. Nintendo 3DS ha anche un accelerometro, prodotto da STMicroelectronics, che consente ai giocatori di interagire tramite il sensore di movimento.

Il sistema per la gestione delle reti locali wireless (WLAN) costa a Nintendo $ 5.00. Si tratta di una soluzione basata su singolo chip Atheros AR6014G-AL1C 802.11b/g. Costituisce un'evoluzione rispetto alla soluzione adottata nel DSi, che si basava su due chip.

Nintendo 3DS presenta due fotocamere nella parte esterna della console, che consentono di fare fotografie in 3D stereoscopico, e una nella parte interna, per riprendere il volto del giocatore. Il costo complessivo di queste fotocamere è di $ 4.70, superiore solamente di $ 0.20 rispetto al DSi.

La batteria del 3DS ha un costo di produzione di $ 3.50, più del doppio superiore a quello della batteria del DSi. Ovviamente, l'incremento dei costi di questo componente dipende dalla rinnovata capacità della batteria.

La batteria della precedente console aveva una capacità di 840 milliampere-hour (mAh), mentre con 3DS abbiamo, secondo le specifiche ufficiali, una batteria con capacità di 1300mAh. iSuppli pensa, invece, che la batteria del 3DS abbia una capacità effettiva di 1470mAh. L'autonomia della console portatile è stato uno dei principali fattori di criticità nelle prime recensioni del Nintendo 3DS.

Secondo dati ufficiali Nintendo, con i giochi pensati per sfruttare le caratteristiche hardware del 3DS la batteria dura dalle tre alle cinque ore, a seconda di come viene impostata la luminosità dei display. Con i vecchi giochi per DS, invece, la durata della batteria varia tra le cinque e le otto ore. Servono circa tre ore e mezza per ricaricare pienamente la batteria del dispositivo portatile.

Fonte: iSuppli


Commenti (11)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Unrealizer pubblicato il 30 Marzo 2011, 10:30
beh è normale che il costo di produzione sia maggiore a quello del DSi, ed è anche normale che il costo al pubblico sia il doppio di quello da loro sostenuto, devono pur recuperare i costi di ricerca e sviluppo e di tutte le infrastrutture legate alla mera produzione, ed ovviamente guadagnarci pure.

La cosa che trovo veramente scandalosa è il fatto che in USA venga venduto a 249$ mentre in europa sia venduto a 259€, cioè 365$ circa! ok, dobbiamo pagarci l'iva, ma aggiungendo quel 20% si arriva a 212€ circa, non 259!

ed è pure region locked

altra cosa veramente odiosa è il fatto che ormai vendano console con 2GB e 16GB di memoria (non capisco se interna o su SD però, visto che cercando su google vedo che si parla di 1.5GB di memoria interna per il 3DS) mentre il wii viene ancora venduto con una pidocchiosa NAND da 512MB! Tutte le altre console hanno fatto uscire revisioni in cui miglioravano questo aspetto (e non parlo solo dell'hdd, se non sbaglio le prime 360 avevano 16MB di NAND per la dashboard, che sono successivamente passati a 256MB) mentre ancora su wii non si è visto niente del genere, oltre al poter eseguire titoli "direttamente dalla SD" (ovvero copiando gli eseguibili sulla memoria interna ed avviandoli da lì in modo trasparente all'utente, con buona pace del wear leveling)
Commento # 2 di: Darkon pubblicato il 30 Marzo 2011, 11:11
beh è normale che il costo di produzione sia maggiore a quello del DSi, ed è anche normale che il costo al pubblico sia il doppio di quello da loro sostenuto, devono pur recuperare i costi di ricerca e sviluppo e di tutte le infrastrutture legate alla mera produzione, ed ovviamente guadagnarci pure.


Ok allora sarai daccordo se quando passi da me per aprire un conto corrente o un mutuo ti farò pagare almeno il doppio dato che devo rientrare di ricerca e sviluppo e devo pur guadagnarci.

Oppure se il muratore ti chiede il doppio dopotutto deve pur guadagnarci.

Chissà come mai ho l'impressione che questa regola del guadagnarci viene applicata solo a console e videogiochi dove non si sa bene perchè nonostante guadagni multimilionari la massa ha sempre paura che poverini non ci guadagnino abbastanza.
Commento # 3 di: Notturnia pubblicato il 30 Marzo 2011, 11:46
forse perchè il muratore non fa ricerca quando mette un mattone ?.. e perchè la banca ti fa già pagare il doppio dei suoi costi ?..

suvvia Darkon.. se pensi che sia giusto pagare solo il costo del materiale perchè non progetti una cosa e la vendi al solo costo del materiale senza tener conto dei costi delle fabbriche per farla e dei costi di ricerca ?..

forse che un'automobile viene venduta un tanto al kilo ?.. dai..
Commento # 4 di: rb1205 pubblicato il 30 Marzo 2011, 12:40
Originariamente inviato da: Darkon
Ok allora sarai daccordo se quando passi da me per aprire un conto corrente o un mutuo ti farò pagare almeno il doppio dato che devo rientrare di ricerca e sviluppo e devo pur guadagnarci.

Oppure se il muratore ti chiede il doppio dopotutto deve pur guadagnarci.

Chissà come mai ho l'impressione che questa regola del guadagnarci viene applicata solo a console e videogiochi dove non si sa bene perchè nonostante guadagni multimilionari la massa ha sempre paura che poverini non ci guadagnino abbastanza.




Sorvolando il discorso banche e mutui, per i quali il ricarico è di qualche ordine di grandezza rispetto ai "costi di produzione", altro che il doppio...

Il confronto con il muratore non ha alcun senso, per essere comparabile devi tener conto di quello che ti chiederebbe un architetto per il progetto.
Commento # 5 di: Unrealizer pubblicato il 30 Marzo 2011, 12:44
Originariamente inviato da: Darkon
Ok allora sarai daccordo se quando passi da me per aprire un conto corrente o un mutuo ti farò pagare almeno il doppio dato che devo rientrare di ricerca e sviluppo e devo pur guadagnarci.

Oppure se il muratore ti chiede il doppio dopotutto deve pur guadagnarci.

Chissà come mai ho l'impressione che questa regola del guadagnarci viene applicata solo a console e videogiochi dove non si sa bene perchè nonostante guadagni multimilionari la massa ha sempre paura che poverini non ci guadagnino abbastanza.


Progetta un dispositivo elettronico, e poi ne riparliamo.
Con quello in corso sono 6 anni che studio elettronica, e ti posso assicurare che tra progettare una console e costruire una casa, la differenza è enorme.
E progettare una console costa diversi ordini di grandezza più di costruire una casa.
Commento # 6 di: Raghnar-The coWolf- pubblicato il 30 Marzo 2011, 12:53
Originariamente inviato da: Darkon
Oppure se il muratore ti chiede il doppio dopotutto deve pur guadagnarci.


Il muratore ti chiede PIU' del doppio dei costi materiali (mai pagato un idraulico? :ugh: )
Per una banca i costi materiali sono praticamente nulli invece, quindi ti chiede infinitamente di più.
Commento # 7 di: ghiltanas pubblicato il 30 Marzo 2011, 14:36
Originariamente inviato da: Unrealizer
beh è normale che il costo di produzione sia maggiore a quello del DSi, ed è anche normale che il costo al pubblico sia il doppio di quello da loro sostenuto, devono pur recuperare i costi di ricerca e sviluppo e di tutte le infrastrutture legate alla mera produzione, ed ovviamente guadagnarci pure.

La cosa che trovo veramente scandalosa è il fatto che in USA venga venduto a 249$ mentre in europa sia venduto a 259€, cioè 365$ circa! ok, dobbiamo pagarci l'iva, ma aggiungendo quel 20% si arriva a 212€ circa, non 259!

ed è pure region locked


io trovo ancora + scandolo che qualcuno lo compri a quella cifra, fosse per me resterebbe in bella mostra sugli scaffali, a esagerare 180-190 euro visto che è una novità
Commento # 8 di: Unrealizer pubblicato il 30 Marzo 2011, 14:39
Originariamente inviato da: ghiltanas
io trovo ancora + scandolo che qualcuno lo compri a quella cifra, fosse per me resterebbe in bella mostra sugli scaffali, a esagerare 180-190 euro visto che è una novità


infatti, anche se avevo intenzione di comprarlo, continuerò ad usare il mio fidato Nintendo DS Lite finché il 3DS non sarà arrivato intorno ai 150-180€ (e finché non saranno usciti giochi degni di nota, visto che l'unico che ho potuto provare al momento è Pilotwings Resort, che nonostante sia un giochino simpatico, non credo sia più di una techdemo come ai suoi tempi fu Wii Sports)
Commento # 9 di: ghiltanas pubblicato il 30 Marzo 2011, 14:42
Originariamente inviato da: Unrealizer
infatti, anche se avevo intenzione di comprarlo, continuerò ad usare il mio fidato Nintendo DS Lite finché il 3DS non sarà arrivato intorno ai 150-180€ (e finché non saranno usciti giochi degni di nota, visto che l'unico che ho potuto provare al momento è Pilotwings Resort, che nonostante sia un giochino simpatico, non credo sia più di una techdemo come ai suoi tempi fu Wii Sports)


io ho solo un vecchio nintendo gameboy, ma mi ricordo che mi divertivo molto con i pokemon , infatti sarebbe quasi da prendere un dslite nuovo adesso, che col 3ds calerà al sicuro
Commento # 10 di: Darkon pubblicato il 31 Marzo 2011, 10:53
Si vabbè per me (senz'offesa eh si dice per scherzare) ma campate nel mondo delle favole.

La banca guadagna quando va bene su un mutuo il 2/3% (almeno una banca sana che fa tassi normali) accollandosi il rischio non indifferente del default del cliente. NESSUNA banca arriva MAI a prendere il 50% di ricavo su un cliente in nessun caso quindi dire ordini di grandezza superiori è francamente un luogo comune che non ha proprio senso di esistere.

Il muratore idem... magari non lo fa personalmente ma i costi di ricerca dei materiali, dei metodi di costruzione e delle tecnologie ci sono tutti.

IMHO io non ho mai detto che debbano andare a perdere eh... ci riprendano PURE i costi ma fra riprenderci i costi e avere utili multi-milionari dopo un mese di mercato magari c'è una certa differenza non credere?

Ripeto ben venga il ricarico ma non del 100% o più. Ben venga che ci guadagnino ma non che ci speculino al rialzo facendo utili (badate bene non ricavi ma UTILI) mostruosi.

IMHO ribadisco c'è gente che per 1€ di spesa sul c/c manca poco ti rovescia la scrivania e ti da del ladro quando a fine trimestre avrà si e no 8/10€ di spese per tutta la gestione del c/c. Però se nintendo ricarica di 150€ il 3DS tutti a dire che poverini altrimenti finirebbero in miseria... moriranno anche di fame ma se non erro l'ultimo bilancio di nintendo aveva un utile d'esercizio pari a quello delle 3 maggiori banche italiane messe insieme e pure oltre. Ma chissà com'è alla fine risulta che ladre son le banche.
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »