Blizzard: l'end-game di Diablo III manca di contenuti

Blizzard: l'end-game di Diablo III manca di contenuti (PC, Mac)

di Rosario Grasso, pubblicata il

“Blizzard riconosce che il suo dungeon crawler palesa dei limiti in fatto di profondità dopo diverse ore di gioco. ”

Uno dei portavoce di Blizzard, in un post sul forum di Battle.net, ha ammesso che l'end-game del popolare dungeon crawler ha fallito nel tentativo di mantenere impegnati i giocatori nel lungo periodo. Blizzard infatti si aspettava una maggiore profondità per Diablo III, come era accaduto d'altronde con i due precedenti capitoli della serie.

Diablo III

Sono in programmazione diversi miglioramenti per incrementare la longevità, così come contenuti supplementari. "Riconosciamo che la caccia agli oggetti non è abbastanza per un end-game prolungato nel lungo periodo", ha scritto Bashiock, Community Manager, su Battle.net. "Ci sono ancora moltissime persone che giocano ogni settimana e ogni giorno, ma effettivamente non hanno molto da fare".

"Uccidere i nemici e trovare oggetti è molto divertente, e credo che abbiamo degli ottimi sistemi che regolano questi processi, ma anche se siamo sulla strada giusta servono delle correzioni e ulteriori bilanciamenti. Ma, in definitiva, Diablo III non è World of Warcraft. Non abbiamo nei piani di rilasciare tantissimi nuovi contenuti e nuovi sistemi ogni due mesi. Ci deve essere qualcos'altro a tenere impegnati i giocatori, e sappiamo che al momento non disponiamo di una cosa del genere".

"Continuiamo a lavorare sulla patch 1.0.4, che apporterà tanti miglioramenti e cambiamenti che saranno apprezzati dai nostri giocatori (quando il lancio si avvicinerà pubblicheremo diversi articoli con tutti i dettagli). Stiamo ovviamente lavorando anche sull'aggiornamento 1.1 che introdurrà il PvP. Penso che le due patch daranno ai giocatori molte cose da fare, e li renderanno soddisfatti del gioco, ma non avremo una soluzione definitiva al problema dell'end-game, almeno non quello che è lecito aspettarsi da un vero e proprio end-game. Abbiamo alcune idee per i sistemi di progressione, ma è una caratteristica enorme che stiamo cercando di implementare nella maniera corretta, e che quindi difficilmente arriverà prima della 1.1".

"A posteriori, possiamo dire che credevamo che la caccia agli oggetti potesse essere un end-game interessante, che avrebbe funzionato per molto tempo. Ciò non si è rivelato così, e dobbiamo riconoscerlo".

Nel thread che abbiamo riportato si parla anche della problematica del "Magic Find Gear Swapping". Molti giocatori, infatti, tengono nell'inventario un set di equipaggiamento che aumenta la probabilità di trovare oggetti magici, facendo il cambio dell'equipaggiamento subito prima di un'uccisione, dopo aver ridotto le risorse vitali dell'avversario con un altro set di equipaggiamento. Blizzard non si dice contraria a questa pratica, ma ha ricevuto una grossa serie di lamentele in proposito e quindi sta pensando di limitare questi tipi di atteggiamenti. Se ne discute qui.

Bisogna poi sottolineare che negli ultimi giorni Blizzard ha rilasciato nuovi hotfix che pongono rimedio a problemi di gameplay e di equipaggiamento oltre che di servizio. I dettagli sugli ultimi update si trovano qui.

Blizzard ha infine rilasciato un comunicato ufficiale che smentisce che alcuni utenti Linux di Diablo III siano stati bannati per aver fatto l'accesso al gioco tramite questo sistema operativo. Linux non è supportato ufficialmente da Diablo III, quindi serve l'emulatore Wine per eseguire software per Windows come Diablo III.

"Non abbiamo trovato situazioni che possano produrre un falso positivo, e anzi abbiamo visto che le circostanze per cui questi giocatori sono stati bannati sono chiare e precise. Abbiamo totale fiducia nel nostro sistema", ha scritto Blizzard su Battle.net. "Giocare su Linux, anche se non ufficialmente supportato, non implica il ban, a meno di cheating".


Commenti (35)

Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - Info
Per contattare l'autore del pezzo, così da avere una risposta rapida, si prega di utilizzare l'email personale (vedere in alto sotto il titolo). Non è detto che una domanda diretta inserita nei commenti venga verificata in tempi rapidi. In alternativa contattare la redazione a questo indirizzo email.
Commento # 1 di: Darkon pubblicato il 05 Luglio 2012, 09:29
Quando all'uscita del gioco ci si lamentava pressapoco di questi problemi sembrava che chi li descriveva fosse un anti-blizzard o non si sa cosa ma di sicuro uno che non capiva niente...

Adesso viene fuori "ufficialmente"....

Che dire... Diablo 3 risente pesantemente di logiche moderne che hanno svuotato il gioco dei suoi aspetti peculiari e l'hanno reso un gioco medio, certamente non brutto ma nemmeno eccelso.

Di sicuro rimarrà ad anni luce di distanza rispetto al primo e al secondo e le nuove patch non risolveranno le problematiche di un gioco che è palesemente nato male.

Mi dispiace e molto perché Diablo 2 è stato uno fra i giochi che ho maggiormente apprezzato e avevo grandi aspettative.
Commento # 2 di: ZannaMax pubblicato il 05 Luglio 2012, 09:31
Personalmente non ho comprato diablo 3, ma l'ho solamente giocato un po da un amico. (avevo diablo 1 e 2...finiti entrambi)

Bello si ma non chissà cosa... e mi ero posto la domanda sull'end-game... qui ho trovato la risposta

L'unico gioco veramente azzeccato è stato wow... ci ho giocato per qualche anno (ora mi son disintossicato) e devo dire che nessun altro gioco mi ha mai preso, come quest'ultimo. Praticamente è una storia infinita...
La pecca però è che chi comincia ora, non riesce a stare al passo con tutto... tante cose tipo l'archi, non è possibile completarlo a causa di obbiettivi vecchissimi che magari non si posson fare da soli...in questo caso risulta stressante.

Diablo 3 non lo vedo nel lungo periodo... è più probabile che muoia prima questo che wow...
Commento # 3 di: Ataraxy pubblicato il 05 Luglio 2012, 09:33
Adoravo la Blizzard, ma con Diablo 3 si sono dati la zappa sui piedi. Certo, hanno usato l'hype dei giocatori per vendere milioni di copie in pochi giorni, ma quello che mi dà più fastidio è il fatto che adesso usino gli stessi utenti per "farmare" ancora più soldi.
Avevamo tutti grandi speranze per Diablo 3, ma è chiaro che Blizzard ci stà rimettendo la faccia.
Il solo end-game al momento è la RMAH, ho più di 70 contatti per diablo 3 e l'altra volta non ce n'era nemmeno uno online, NEMMENO UNO dalle 4 del pomeriggio alle 9 di sera della domenica.
Content ripetitivo, rushed per guadagnare con la RMAH, bug, problemi con i server, bot (non che si possano fermare facilmente). Il successo iniziale è puramente dovuto al successo dei titoli precedenti che ho giocato fino allo stremo.
Ho parlato fin troppo, ma avevo così tante speranze per questo gioco che appena mi trovo a scrivere due righe su un argomento inizio rigurgitare critiche. :/
Commento # 4 di: gildo88 pubblicato il 05 Luglio 2012, 09:58
Io non l'ho ancora comprato, ma a questo punto non so nemmeno più se lo comprerò. Diciamo la verità, il gioco è stato molto semplificato, e non parlo della difficoltà del gioco, ma quanto alle meccaniche che rendevano belli i vecchi Diablo. Questa critica vedo che è praticamente unanime, se poi ci aggiungiamo il fastidio di giocare al singolo e dover rimanere sempre connessi, ed il meccanismo odioso della casa d'aste ecco che possiamo già parlare di flop assoluto. Doveva essere il capolavoro dei gdr hack-slash, ma a questo punto è solo un gioco nella norma (si intende la norma di questi tempi, perchè se era un gioco nella norma di qualche anno fa si poteva già parlare di capolavoro visto l'andazzo di oggi), di molto inferiore ai due prequel.
Commento # 5 di: merlino72 pubblicato il 05 Luglio 2012, 10:10
Si confermo la delusione bruciante.
Hanno semplificato e massacrato alcune classi rendendole schiave di equipaggiamenti a pagamento. Il gioco è diventato un click ossessivo compulsivo, manca di strategie di pianificazione. Un click frenetico alla cieca. Alla fine non ti rendi conto manco se sei vivo o morto. Il mago lo hanno castrato brutalmente a vantaggio di altre classi. Io ho un pg mago 59 lev inchiodato. Con diablo 2 avevi + abilità era una cotina scoperta di incantesimi abilità..ora ne hai 3-4 poi arrivi ad un punto che per andare avanti devi sperare di grupparti con un barbaro o uno sciamano e seguirli dietro..frustante...ci gioco sempre meno e rimpiango i soldi spesi a vuoto... Amareggiato. Sicuramente il 21 dicembre 2012 non aspetterò la fine del mondo giocando a Diablo III ahahahahah. Grazie blizzard per farmi riscoprire le passeggiate, il sole e la vita reale ahahah
Commento # 6 di: VSHJXYZ pubblicato il 05 Luglio 2012, 10:36
CVD

E si che qua, come da molte altre parti gli è stato conferito il voto massimo (o quasi) nella rece... eppure metacritic e il forum ufficiale è floodato da insulti / whine di gente che vede il suo gioco preferito rovinato da un franchise commerciale al 1000%.

E così... dopo essere stato costretto ad abbandonare CoD competitivamente (dopo il 4, forse 5, non è più possibile creare mod e quindi rimane solo un gioco casual)

Activision-Blizzard colpisce ancora... un grande MEH e speriamo ne perdano di soldi (autori originali di diablo e di cod ovviamente sono fuori da act-bliz da un pò!)
Commento # 7 di: quelarion pubblicato il 05 Luglio 2012, 10:37
Che Diablo 3 sia un gioco da evitare e che non valga i soldi spesi non mi trova d'accordo.

É un gioco che intrattiene bene e a lungo. Fino ad ora ho circa 120 ore di gioco e lo trovo ancora molto godibile. Non é da poco, molti dei giochi che ho giocato da 15 anni a questa parte non durano più di 20 ore.

Il problema dell'end-game mi sembra un falso problema, o comunque un problema di gioventù. Anche in Diablo 2 l'unica cosa da fare nel gioco é trovare oggetti e migliorare il proprio equipaggiamento. Cambiare significa snaturare Diablo. Se già ora molti fan malignamente soprannominano Diablo 3 "World of Diablo", cambiare sarebbe ancora peggio.
Ricordiamoci pure cosa era Diablo 2 prima delle patch e dell'espansione: le rune e gli oggetti artigianali sono stati introdotti solo con Lord of Destruction.

Dichiarare Diablo 3 morto a due mesi, nemmeno, dall'uscita é abbastanza superficiale IMHO. Come sempre Blizzard supporterà il titolo con mille upgrade, e la situazione non potrà che migliorare.

Originariamente inviato da: merlino72
Si confermo la delusione bruciante.
Hanno semplificato e massacrato alcune classi rendendole schiave di equipaggiamenti a pagamento. Il gioco è diventato un click ossessivo compulsivo, manca di strategie di pianificazione. Un click frenetico alla cieca. Alla fine non ti rendi conto manco se sei vivo o morto. Il mago lo hanno castrato brutalmente a vantaggio di altre classi. Io ho un pg mago 59 lev inchiodato. Con diablo 2 avevi + abilità era una cotina scoperta di incantesimi abilità..ora ne hai 3-4 poi arrivi ad un punto che per andare avanti devi sperare di grupparti con un barbaro o uno sciamano e seguirli dietro..frustante...ci gioco sempre meno e rimpiango i soldi spesi a vuoto... Amareggiato. Sicuramente il 21 dicembre 2012 non aspetterò la fine del mondo giocando a Diablo III ahahahahah. Grazie blizzard per farmi riscoprire le passeggiate, il sole e la vita reale ahahah


Scusami, ma non vedo come in Diablo 2 ci fosse una continua scoperta di incantesimi e abilità. Piuttosto direi il contrario. In Diablo 2 eri costretto a scegliere MOLTO accuratamente dove spendere i tuoi punti, pena toppare la build e finire per incastrarti a metà gioco (solo con le ultime patch hanno dato la possibilità di resettare i punti spesi e ricomporre la build).
In Diablo 3 hai TUTTE le abilità disponibili e puoi cambiare quando vuoi. Trovare la giusta combinazione, anche relativamente al tipo di livello che devi affrontare é difficile e molto appagante. Senza contare che puoi cambiare stile di gioco quando vuoi.

Originariamente inviato da: gildo88
Io non l'ho ancora comprato, ma a questo punto non so nemmeno più se lo comprerò. Diciamo la verità, il gioco è stato molto semplificato, e non parlo della difficoltà del gioco, ma quanto alle meccaniche che rendevano belli i vecchi Diablo. Questa critica vedo che è praticamente unanime, se poi ci aggiungiamo il fastidio di giocare al singolo e dover rimanere sempre connessi, ed il meccanismo odioso della casa d'aste ecco che possiamo già parlare di flop assoluto. Doveva essere il capolavoro dei gdr hack-slash, ma a questo punto è solo un gioco nella norma (si intende la norma di questi tempi, perchè se era un gioco nella norma di qualche anno fa si poteva già parlare di capolavoro visto l'andazzo di oggi), di molto inferiore ai due prequel.


anche a me dava fastidio all'inizio l'idea di essere sempre connessi. Ma poi ti rendi conto che giocare in singolo equivale necessariamente ad ammazzare il gioco.
Giocando in singolo le probabilità di trovare l'equipaggiamento giusto sono misere. E se vuoi mantenere lo stesso grado di difficoltà e di appagamento, devi fare in modo che il single e il multi siano molto simili.
Senza contare poi che giocare con un party di 4 persone é dannatamente più divertente che giocare da soli.
Diablo 3 in singolo é un po' come voler giocare a Team Fortress con i bot.

Originariamente inviato da: Ataraxy
Adoravo la Blizzard, ma con Diablo 3 si sono dati la zappa sui piedi. Certo, hanno usato l'hype dei giocatori per vendere milioni di copie in pochi giorni, ma quello che mi dà più fastidio è il fatto che adesso usino gli stessi utenti per "farmare" ancora più soldi.
Avevamo tutti grandi speranze per Diablo 3, ma è chiaro che Blizzard ci stà rimettendo la faccia.
Il solo end-game al momento è la RMAH, ho più di 70 contatti per diablo 3 e l'altra volta non ce n'era nemmeno uno online, NEMMENO UNO dalle 4 del pomeriggio alle 9 di sera della domenica.
Content ripetitivo, rushed per guadagnare con la RMAH, bug, problemi con i server, bot (non che si possano fermare facilmente). Il successo iniziale è puramente dovuto al successo dei titoli precedenti che ho giocato fino allo stremo.
Ho parlato fin troppo, ma avevo così tante speranze per questo gioco che appena mi trovo a scrivere due righe su un argomento inizio rigurgitare critiche. :/


Domenica d'estate tra le 4 e le 9.
Tutti al mare!

Seriamente: la AH e la RMAH non mi piacciono. Non le uso per comprare perché preferisco cercarmi i drop, ma le uso per vendere per raccattare un po' d'oro invece di smantellare oggetti di valore. Criticare Blizzard per averle introdotte comunque é un controsenso.
Non l'avessero fatto sarebbero apparsi i soliti "negozi" clandestini, con truffe e rischio cheating. L'unico modo per contrastarli era aprirne di ufficiali.
Ora piuttosto, che Blizzard dimostri che la RMAH non é solo un modo per fare soldi e il loro end-game, ma é semplicemente uno strumento che deve rendere Diablo 3 un gioco serio.

Originariamente inviato da: Darkon
Quando all'uscita del gioco ci si lamentava pressapoco di questi problemi sembrava che chi li descriveva fosse un anti-blizzard o non si sa cosa ma di sicuro uno che non capiva niente...

Adesso viene fuori "ufficialmente"....

Che dire... Diablo 3 risente pesantemente di logiche moderne che hanno svuotato il gioco dei suoi aspetti peculiari e l'hanno reso un gioco medio, certamente non brutto ma nemmeno eccelso.

Di sicuro rimarrà ad anni luce di distanza rispetto al primo e al secondo e le nuove patch non risolveranno le problematiche di un gioco che è palesemente nato male.

Mi dispiace e molto perché Diablo 2 è stato uno fra i giochi che ho maggiormente apprezzato e avevo grandi aspettative.


Io invece sono fiducioso. L'aspetto che contraddistingueva Diablo 2 é ancora lí. Si gioca per trovare roba. Dovranno bilanciare meglio i drop, soprattutto ad alti livelli, ma queste sono cose che vanno aggiustate col tempo.
Commento # 8 di: bollicina31 pubblicato il 05 Luglio 2012, 10:39
Perforza, lo volevano uguale a WoW come idea di gioco... io ho sempre detto no!!!
restiamo sugli schemi di Dia2.. ma 3/4 della gente dice: bisogna accettare le innovazioni, altrimenti avresti tra le mani un dia2 con una grafica migliore...
appunto era solo questo che voleva la gente una grafica migliore, ma l'idea di base, di lasciare mila oggetti, mila abilità, era questo il bello, così uno poteva farsi 10 Pg, e scoprirsi tutte le magie e le combinazioni, così è davvero limitante...
Commento # 9 di: bollicina31 pubblicato il 05 Luglio 2012, 10:41
Originariamente inviato da: quelarion
Che Diablo 3 sia un gioco da evitare e che non valga i soldi spesi non mi trova d'accordo.

É un gioco che intrattiene bene e a lungo. Fino ad ora ho circa 120 ore di gioco e lo trovo ancora molto godibile. Non é da poco, molti dei giochi che ho giocato da 15 anni a questa parte non durano più di 20 ore.

Il problema dell'end-game mi sembra un falso problema, o comunque un problema di gioventù. Anche in Diablo 2 l'unica cosa da fare nel gioco é trovare oggetti e migliorare il proprio equipaggiamento. Cambiare significa snaturare Diablo. Se già ora molti fan malignamente soprannominano Diablo 3 "World of Diablo", cambiare sarebbe ancora peggio.
Ricordiamoci pure cosa era Diablo 2 prima delle patch e dell'espansione: le rune e gli oggetti artigianali sono stati introdotti solo con Lord of Destruction.

Dichiarare Diablo 3 morto a due mesi, nemmeno, dall'uscita é abbastanza superficiale IMHO. Come sempre Blizzard supporterà il titolo con mille upgrade, e la situazione non potrà che migliorare.



Scusami, ma non vedo come in Diablo 2 ci fosse una continua scoperta di incantesimi e abilità. Piuttosto direi il contrario. In Diablo 2 eri costretto a scegliere MOLTO accuratamente dove spendere i tuoi punti, pena toppare la build e finire per incastrarti a metà gioco (solo con le ultime patch hanno dato la possibilità di resettare i punti spesi e ricomporre la build).
In Diablo 3 hai TUTTE le abilità disponibili e puoi cambiare quando vuoi. Trovare la giusta combinazione, anche relativamente al tipo di livello che devi affrontare é difficile e molto appagante. Senza contare che puoi cambiare stile di gioco quando vuoi.



anche a me dava fastidio all'inizio l'idea di essere sempre connessi. Ma poi ti rendi conto che giocare in singolo equivale necessariamente ad ammazzare il gioco.
Giocando in singolo le probabilità di trovare l'equipaggiamento giusto sono misere. E se vuoi mantenere lo stesso grado di difficoltà e di appagamento, devi fare in modo che il single e il multi siano molto simili.
Senza contare poi che giocare con un party di 4 persone é dannatamente più divertente che giocare da soli.
Diablo 3 in singolo é un po' come voler giocare a Team Fortress con i bot.



Domenica d'estate tra le 4 e le 9.
Tutti al mare!

Seriamente: la AH e la RMAH non mi piacciono. Non le uso per comprare perché preferisco cercarmi i drop, ma le uso per vendere per raccattare un po' d'oro invece di smantellare oggetti di valore. Criticare Blizzard per averle introdotte comunque é un controsenso.
Non l'avessero fatto sarebbero apparsi i soliti "negozi" clandestini, con truffe e rischio cheating. L'unico modo per contrastarli era aprirne di ufficiali.
Ora piuttosto, che Blizzard dimostri che la RMAH non é solo un modo per fare soldi e il loro end-game, ma é semplicemente uno strumento che deve rendere Diablo 3 un gioco serio.



Io invece sono fiducioso. L'aspetto che contraddistingueva Diablo 2 é ancora lí. Si gioca per trovare roba. Dovranno bilanciare meglio i drop, soprattutto ad alti livelli, ma queste sono cose che vanno aggiustate col tempo.


cose che vanno aggiustate nel tempo???
ma cavolo, hanno avuto un sacco di tempo per lavorarci su e stra provarlo....
non è che ci voleva tanto prendere dia 2 e farsi un bel giro per due settimane in rete e capire come girava il gioc e il perchè tutti erano alal ricerca dei livelli9* per i Pg...
Commento # 10 di: quelarion pubblicato il 05 Luglio 2012, 11:15
Originariamente inviato da: bollicina31
cose che vanno aggiustate nel tempo???
ma cavolo, hanno avuto un sacco di tempo per lavorarci su e stra provarlo....
non è che ci voleva tanto prendere dia 2 e farsi un bel giro per due settimane in rete e capire come girava il gioc e il perchè tutti erano alal ricerca dei livelli9* per i Pg...


Per un gioco del genere, dove tutto si basa sullo scegliere con cura vari parametri (come le percentuali di drop di item specifiche o i bonus magici degli oggetti) testare il gioco in beta con N persone non é assolutamente lo stesso che "testarlo" con 1000*N persone.
L'economia, in senso lato, di Diablo 3 é molto complessa e bilanciarla é un lavoro che richiede statistiche e dati che solo dopo il lancio puoi avere. Prima puoi solo tentare di indovinare i valori giusti per i tuoi parametri.
E in fatti con la patch 1.0.3 una delle cose che sono andati a modificare sono i drop rate per i lvl 60. Quando sei in beta quanta gente raggiunge lvl 60? Sicuramente molto ma molto poca rispetto a quanti lo raggiungono dopo il lancio.

Diablo 2 é chiaramente una esperienza fondamentale di cui tenere conto e anche se le meccaniche sono le stesse il codice é diverso
Una su tutte: in Diablo 2 i drop li andavi a cercare dai boss. In Diablo 3 invece sono gli elite che danno i drop migliori. Ed é un ottimo cambiamento, che ti evita di fare 30 Diablo run l'ora solo per avere dei drop.

Abbi fede
« Pagina Precedente     Pagina Successiva »