Il primo assaggio di F1 2012 su PC

Il primo assaggio di F1 2012 su PC (PC, XBox 360, PS3)

di Rosario Grasso , pubblicato il

“Una versione preview di F1 2012, con circa metà dei contenuti che avremo nella release definitiva, ci ha consentito di avere il primo approccio con il titolo di Formula 1 di quest'anno di Codemasters Birmingham. Qualche correzione al modello di guida e tante nuove modalità di corredo basteranno per giustificare l'acquisto dell'edizione 2012?”

L'ultimo giro di Lewis

Con F1 2012 Codemasters Birmingham introduce tre modalità di gioco single player completamente inedite: Test per i Giovani Piloti, Modalità Campione e Sfida Campionato. La prima modalità è sostanzialmente il nuovo tutorial al gioco, che viene sottoposto al giocatore forzatamente appena avvia il software per la prima volta. Dopo aver impostato il nome, la nazionalità e il livello di difficoltà, come accade per tutti i giochi Codemasters, bisogna scegliere se svolgere la sessione per i Giovani Piloti con una vettura Red Bull, McLaren o Ferrari. In base alle prestazioni nella sessione, poi, si ottiene un volante per il Campionato di Formula 1 in una scuderia più o meno competitiva.

La prima cosa che viene mostrata al giocatore quando entra nella modalità Test per Giovani Piloti è un filmato pre-renderizzato, dove il pilota inizia una conversazione con uno dei tecnici della scuderia. Codemasters Bigmingham, in realtà, vuole creare una storia, come ha fatto con altri suoi giochi di guida, per accrescere ulteriormente il coinvolgimento e immergere ancor più il pilota nel mondo della F1. Questa sequenza mostra un dettaglio visivo superiore rispetto alle altre sequenze presenti nel gioco, in cui si vedono i piloti esultare o imprecare in base alle prestazioni.

In questa modalità di gioco ci sono nuovi piloti come Bird, Turvey, Rossi (Si, proprio Valentino!) e bisogna affrontare una serie di sfide che permettono al giocatore di prendere confidenza con il modello di guida di F1 2012. Le sfide sono intervallate da filmati, in cui una voce fuori schermo spiega alcuni aspetti del mondo della Formula 1, dà delucidazioni sul regolamento e consigli su come affrontare i circuiti. Alla fine dei test bisogna affrontare una prova di valutazione, in cui si consegue il diritto di essere ingaggiati da una scuderia di Formula 1.

Lo sfondo dei test è il circuito di Yas Marina ad Abu Dhabi, che evidenzia alcune migliorie sul fronte grafico (ad esempio, il tetto dell'albergo che si trova proprio sopra la pista si illumina di colori diversi a seconda del momento della giornata). Fra le sfide che vengono sottoposte al giocatore troviamo la richiesta di frenare e fermare la vettura entro un certo spazio oppure di compiere una serie di curve toccando con precisione l'apice per ciascuna di esse. In un altro test ci viene richiesto di superare un certo numero di vetture entro poche curve, in modo da prendere confidenza con Kers e DRS.

La Modalità Campione è invece pensata per consentire ai giocatori (e ai giornalisti nel caso di questa versione preview) di prendere immediatamente confidenza con le caratteristiche principali della simulazione. Ci sono sette sfide che vanno sbloccate in successione, e che di volta in volta ci vedono competere con uno dei Campioni del Mondo che partecipano all'attuale mondiale di Formula 1. Le sfide sono pensate anche per esaltare le condizioni al limite che si verificano in Formula 1 e che risultano accentuate in seguito all'introduzione dei nuovi regolamenti e per il precario funzionamento delle gomme Pirelli. In alcuni casi, quindi, ci si ritrova a gestire un margine più o meno netto, ma con pneumatici degradati; mentre in altri bisogna aggredire con pneumatici nuovi e attaccare gli avversari che invece dispongono di gomme "vecchie". Codemasters Birmingham, insomma, vuole ricreare delle condizioni simili a quelle che hanno portato, ad esempio, Alonso a perdere il Gran Premio del Canada, quando è stato ripreso perché le sue gomme hanno raggiunto il cosiddetto "drop off" troppo presto rispetto alle previsioni dei suoi tecnici.

Nella prima sfida si affronta Kimi Raikkonen: si tratta della cosiddetta Il ritorno dell'Uomo di Ghiaccio. Il giocatore impersona il compagno di squadra di Raikkonen, e si trova quindi sulla Lotus Renault. È appena uscito dai box e si trova con gomme altamente performanti, mentre Ice Man ha deciso di finire la gara senza fare un'ulteriore sosta ai box. Tra i due piloti della Lotus ci sono altri contendenti, che devono essere velocemente sorpassati per poi attaccare il pilota finlandese. Il circuito è Spa-Francorchamps.

La seconda sfida è, se possibile, più emozionante. Nei panni del compagno di squadra di Lewis Hamilton bisogna evitare che l'inglese ci raggiunga, disponendo di pneumatici da asciutto su condizioni di bagnato. Inizia a piovere ed Hamilton decide di entrare ai box, mentre il pilota impersonato dal giocatore continua con le gomme precedenti. La pista comincia a bagnarsi, il che comporta una perdita di aderenza sulle gomme d'asciutto. Si ha un margine di circa 15 secondi che bisogna preservare su Hamilton che rinviene da dietro in maniera furiosa, sfruttando le sue nuove gomme intermedie. Si corre a Interlagos.

Una volta sbloccata la seconda sfida ecco che bisogna affrontare Senza forzare, in cui si gareggia contro Jenson Button. È la situazione opposta alla precedente: Button non è entrato ai box e continua con gomme vecchie, mentre il pilota impersonato dal giocatore approfitta dell'entrata in pista della Safety Car per fare il suo cambio gomme. Si ritrova in settima posizione e deve scalare fino a superare Button e vincere la gara, una volta che la Safety Car ha fatto il suo rientro ai box. Possiamo notare come il ritmo in regime di Safety Car sia pilotato dalla CPU (nel senso che non potremo accelerare a piacere) e come l'IA si comporti bene nelle complicate fasi di incolonnamento dietro la vettura di sicurezza e di ripartenza una volta che quest'ultima è rientrata ai box. Ci troviamo a Silverstone e si corre su pista bagnata.

Il re delle statistiche ci vede fronteggiare Sebastian Vettel, e ancora una volta è una sfida molto serrata. Ci ritroviamo a circa 6 secondi di distanza dal leader quando mancano pochi giri alla fine del GP di Hockhenheim, in condizioni di asciutto. Guidiamo l'altra Red Bull e non solo dobbiamo raggiungere e superare Vettel, e quindi vincere la gara, ma anche stabilire la migliore prestazione sul giro.

La sfida successiva è Un fernando lanciato, naturalmente sul circuito di Monza. Alonso parte in prima posizione, mentre il pilota impersonato dal giocatore, ancora una volta compagno di squadra dell'avversario della sfida, si ritrova a metà schieramento. Si tratta dei primi cinque giri del Gran Premio e l'obiettivo come al solito è sorpassare gli sfidanti, raggiungere il bersaglio e superare anche lui. Come le altre sfide, tutto si concentra su sorpassi adrenalinici e ripetuti, congliendo fasi della gara particolarmente intense.

Il migliore naturalmente è Michael Schumacher, che ci accoglie nella sfida che lo riguarda mostrando le sette stelline che sul suo casco rappresentano i Campionati del Mondo vinti. Schumacher è primo a Sepang e, come suo compagno di squadra, usciamo dai box con gomme fresche, contro le gomme usurate del campione tedesco, e dobbiamo raggiungerlo e superarlo, come al solito.

Dopo aver sbloccato tutte queste sfide c'è, infine, La Sfida Finale, in cui bisogna affrontare contemporaneamente tutti e sei i Campioni del Mondo, partendo dalla settima posizione e avendo a disposizione pochi giri nel nuovo circuito del Texas, ad Austin. Si corre con una Williams e bisogna superare le varie Mercedes, Ferrari, McLaren, Red Bull e Lotus che si trovano sul circuito.

Un'altra nuova modalità è poi Sfida Campionato, in cui si affrontano velocemente dieci gare del Campionato del Mondo di Formula 1 sfruttando un nuovo format per le qualifiche detto qualifiche immediate. Queste ultime prevedono un giro secco, mentre il giocatore vede il "ghost" della vettura che ha segnato la migliore prestazione. Deve superarla fisicamente per ottenere la pole position. Si tratta di una modalità estremamente immediata e arcade, pensata per consentire ai giocatori di avere esperienza del campionato di Formula 1 in una maniera veloce e istantantea, senza dedicare troppo tempo all'assetto della vettura e alla ricerca della migliore prestazione nelle complesse sessioni di qualifica.